ottavio leoni ritratto caravaggio
1 museo in 5 opere

5 QUADRI di CARAVAGGIO nella GALLERIA BORGHESE Guida alle opere di Michelangelo Merisi nel museo romano

In questo articolo ci immergeremo nei terribili quadri di Caravaggio conservati nello splendido scenario del museo romano immerso nel verde, a tutti noto come Galleria Borghese. La storia del Parco, della Villa e della Galleria è legata a doppio filo con la famiglia Borghese che ebbe nel ‘600, con l’elezione al soglio pontificio di papa Paolo V Borghese, il suo apice assoluto.

Vai All'articolo »
mi.sono.perso.a.genova
Libri d'arte e di vagabondaggio

MI SONO PERSO A GENOVA tra RICORDI, SOGNI e MEMORIA Recensione del libro: “Mi sono perso a Genova. Una guida” di Maurizio Maggiani

Un sogno, un’esperienza onirica, una camminata tra i selciati dell’anima. Nel libro “Mi sono perso a Genova”, i ricordi dell’autore e la memoria della città si sovrappongono, si scambiano continuamente i ruoli fino a confondersi in visioni letterarie e fotografiche, poetiche ma mai stucchevoli, romantiche ma mai banali. I sogni guidano questi racconti, in una trama che lo stesso autore definisce “un’impresa di costruzioni onirica”

Vai All'articolo »
castello sforzesco
I Capolavori

IL CASTELLO SFORZESCO: breve storia del celebre monumento milanese Il rapporto di amore-odio tra Milano e la sua Rocca

Il Castello Sforzesco, ad un certo punto della sua gloriosa vita, rischiò di essere demolito. A quel punto, durante un infuocato consiglio comunale di fine ‘800, Luca Beltrami – uno dei protagonisti della nostra nuova storia – lanciò l’idea di abbattere anche il Duomo, naturalmente con spirito del tutto provocatorio. Già, perché a Milano in quegli anni si sta pensando seriamente alla possibilità di smantellare (almeno in parte) il celeberrimo Castello Sforzesco quello che oggi è considerato uno dei simboli della città, insieme al Duomo e a Sant’Ambrogio.

Vai All'articolo »
palazzo barberini roma
1 museo in 5 opere

5 CAPOLAVORI nel PALAZZO BARBERINI a ROMA La Galleria Nazionale d'Arte Antica e il trionfo della famiglia Barberini

In questo articolo andremo a passeggio tra le meraviglie di una collezione portentosa conservata nel cuore di Roma: la Galleria Nazionale di Arte Antica di Palazzo Barberini, un museo che è un vero e proprio scrigno della pittura e dell’arte italiana nel periodo compreso tra il XIII secolo e il Neoclassicismo. Insieme ammireremo: la donna amata alla follia da uno dei più grandi pittori del Rinascimento italiano, un quadro enigmatico di un artista oggi quasi sconosciuto, uno dei grandi capolavori dell’artista maledetto per eccellenza, un dipinto “arcadico”… ma non troppo. Oltre alle opere canoniche, chiuderemo in bellezza con un capolavoro assoluto della pittura barocca, che da sempre fa parte di questo splendido edificio romano: un affresco immenso, da ammirare a testa in su.

Vai All'articolo »
venezia-è-un-pesce
Libri d'arte e di vagabondaggio

VENEZIA È UN PESCE… SE LA GUARDI DALL’ALTO Recensione del libro: “Venezia è un pesce. Una guida” di Tiziano Scarpa

Tiziano Scarpa è veneziano. E questa notizia biografica non è di poco conto, perché si sente forte come un treno lungo tutta la piccola (e senza dubbio alternativa) guida che ha scritto sulla sua città. “Venezia è un pesce. Una guida” non è propriamente una guida d’arte, ma l’ironia dell’autore e il suo sguardo leggero, che sa andare in profondità, permettono una lettura agevole e mai banale della città. Il libro inizia con un’immagine forte e dissacrante, e da questa stessa immagine irriverente prende il nome il libro.

Vai All'articolo »
monumento equestre Bartolomeo Colleoni
1 artista 1 opera

Andrea del Verrocchio: il maestro dei maestri Breve storia del monumento equestre a Bartolomeo Colleoni

In questo articolo parleremo del “maestro dei maestri”: Andrea del Verrocchio che nella seconda metà del ‘400, a Firenze, guidava con somma abilità una delle botteghe più floride e famose della città. Una sorta di atelier del Rinascimento, dove svolsero la loro prima formazione o collaborarono artisti immensi come Sandro Botticelli, il Ghirlandaio e il Perugino. Tra i tanti nomi illustri dell’arte rinascimentale passati “a bottega” dal Verrocchio, è impossibile non citare il più famoso di tutti: Leonardo da Vinci che, prima della sua partenza per Milano nel 1482 e insieme a Lorenzo di Credi, fu il più stretto collaboratore del maestro.

Vai All'articolo »
1 museo in 5 opere

5 OPERE al MUSEO di CAPODIMONTE di NAPOLI Tra i capolavori della Collezione dei Borbone

Le “Confessioni di Maria Carolina” – dettate in procinto di morte – sembrano essere un falso storico ormai conclamato. Ma le tinte fosche, gli intrighi di corte, le passioni carnali contenute nel testo calzano a pennello col personaggio di Maria Carolina: la regina austriaca all’ombra del Vesuvio. Tra qualche riga scopriremo qualcosa in più sulla nobildonna che da Vienna venne a Napoli. E sarà proprio lei, infatti, ad accompagnarci nel percorso di questo articolo, che si snoda tra le sale del Museo di Capodimonte, uno dei gioielli del sistema museale italiano.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

A SPASSO CON PHILIPPE DAVERIO tra Milano e la Lombardia Recensione del libro: “LA BUONA STRADA: 150 passeggiate d’autore a Milano, in Lombardia e dintorni” di Philippe Daverio

Philippe Daverio è narratore instancabile, si sa. Grande divulgatore, conoscitore profondo e appassionato dell’arte, della storia e del costume… ma anche un infaticabile camminatore. Il suo fantastico libricino “La Buona Strada: 150 passeggiate d’autore a Milano, in Lombardia e dintorni” è un condensato di scarpinate in giro per Milano e la Lombardia (con qualche piccolo sconfinamento) con animo aperto alla “conoscenza verticale” e con la mente e gli occhi rivolti alla ricerca delle connessioni stratificate nei tempi storici e nei luoghi fisici.

Vai All'articolo »
1 artista 1 opera

LEONARDO DA VINCI e IL CENACOLO Milano, Ludovico il Moro, un Cavallo mai terminato, Giuda ed un “vicino di casa” poco considerato

Qui toccheremo uno dei mostri sacri della storia dell’arte e dell’intera storia dell’umanità: Leonardo da Vinci. E lo faremo parlando di una delle sue opere pittoriche più famose in assoluto: il Cenacolo, che adorna – con qualche acciacco – una delle pareti del refettorio della chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano.

Vai All'articolo »
Venezia e la laguna in bianco e nero
1 museo in 5 opere

5 CAPOLAVORI delle GALLERIE DELL’ACCADEMIA di VENEZIA Piccola guida alla scoperta della pittura veneta

Con questo articolo inauguro una nuova serie del blog: qui ti parlerò di musei, di opere d’arte di eccezionale bellezza e dei grandi maestri che hanno dato vita a queste meraviglie. Selezionerò 5 opere… solo 5 opere per ciascun museo! In questi articoli il punto di vista è necessariamente personale, quindi accanto ai gradi capolavori proverò a farti conoscere anche delle opere meno note, ma dall’impatto emozionale immenso. Da dove iniziamo?

Vai All'articolo »
Chiudi il menu

“L’arte spazza la nostra anima dalla polvere della quotidianità.”
Pablo Picasso

Tra pochi minuti riceverai la mail con la Guida ai Siti Unesco d’Italia

Ps. Se non la trovi ricordati di controllare nella cartella Spam

Scarica la guida completa ai siti unesco d'italia