opere Caravaggio roma
Perdersi a Roma

Le OPERE di CARAVAGGIO a ROMA: parte quinta Giove, Nettuno e Plutone al Casino di Villa Ludovisi

Siamo quasi giunti alla meta nel nostro percorso tra le opere di Caravaggio a Roma. Oggi abbandoniamo Campo Marzio e ci dirigiamo verso il Casino dell’Aurora, l’unico edificio ancora intatto di quella che fu la spettacolare Villa Ludovisi. Qui potremo ammirare una delle esecuzioni meno note tra le opere di Caravaggio a Roma. Stiamo parlando del dipinto murale noto come: Giove, Nettuno e Plutone che orna la volta di un camerino del Casino di Villa Ludovisi.

Vai All'articolo »
a piedi di paolo rumiz
Libri d'arte e di vagabondaggio

Un viaggio… a piedi: da Trieste direzione Istria Recensione del libro: “A Piedi” di Paolo Rumiz

Avevamo lasciato Paolo Rumiz alla ricerca del tracciato autentico della regina viarum – l’Appia. Lo ritroviamo in solitaria, tra le strade dell’Istria, in un libro conciso ma autentico come il suo cammino. “A Piedi” di Paolo Rumiz è un ricco libricino da leggere tutto d’un fiato. Ma nelle sue pagine sono condensati tutti gli elementi necessari per il viaggiatore anzi per colui che si incammina a piedi nelle strade del mondo. Troviamo il viaggio, il mare, le stelle, l’attraversamento del confine, l’incontro con “l’estraneo”, l’elogio dei piedi e del camminare.

Vai All'articolo »
centenario della garbatella
Perdersi a Roma

Il Centenario della Garbatella Una passeggiata nel suggestivo quartiere di Roma

Nel nuovo articolo della sezione Perdersi a Roma , rendiamo omaggio a uno dei quartieri più amati della capitale per festeggiare il centenario della Garbatella. In rapporto alla storia plurisecolare della città eterna, la Garbatella è un quartiere giovanissimo. Malgrado ciò, questo gruppo eterogeno di case, viali tortuosi, scalinate, colori e scorci suggestivi è entrato immediatamente nel cuore dei romani e non solo.

Vai All'articolo »
lorenzo ghiberti
1 artista 1 opera

LORENZO GHIBERTI: UN CONCORSO PER LA STORIA Le Porte del Battistero di Firenze

Oggi ti parlerò di un mitico episodio della storia dell’arte di tutti i tempi: il concorso per la porta del Battistero di Firenze. Da sempre considerato lo spartiacque del Rinascimento e vinto dallo scultore: Lorenzo Ghiberti. In quella che fu una competizione serrata ed avvincente e a cui parteciparono altri grandissimi nomi dell’arte dell’epoca. Dopo la realizzazione di questa porta, Lorenzo Ghiberti ne realizzò un’altra ancora più straordinaria.

Vai All'articolo »
antica Ercolano
Cronache dall'Antico

La scoperta di Ercolano Un evento fortuito come nascita della moderna ricerca archeologica

Il precedente articolo della sezione Cronache dall’Antico ha riguardato la Casa di Augusto sul Palatino a Roma. Oggi, invece, ci spostiamo in Campania per conoscere uno degli eventi più importanti nella storia dell’archeologia: la scoperta dell’antica Ercolano. L’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. che coinvolse l’intera area vesuviana, compresa Pompei, fu un evento disastroso e allo stesso tempo terrificante.

Vai All'articolo »
le opere di caravaggio a roma cappella Cavalletti
Perdersi a Roma

Le OPERE di CARAVAGGIO a ROMA: parte quarta La Madonna dei Pellegrini nella chiesa di Sant'Agostino

Eccoci giunti alla quarta puntata in compagnia delle opere di Caravaggio a Roma. Oggi, ammiriamo la sesta tela “gratuita” nel percorso tra le opere di Caravaggio a Roma. E per farlo non ci muoviamo da Campo Marzio e ci rechiamo nella chiesa di Sant’Agostino. Qui si conserva, nella cappella Cavalletti, la straordinaria Madonna dei Pellegrini.

Vai All'articolo »
casa augusto palatino
Cronache dall'Antico

La Casa di Augusto sul Palatino Nella dimora del primo Imperatore

In questo articolo ci occuperemo di uno dei luoghi che ha avuto maggiore impatto nella storia dell’occidente. È il luogo in cui sono state gettate le fondamenta del nascente Impero Romano: la casa di Augusto sul Palatino a Roma. Per casa di Augusto sul Palatino si intende il luogo dove il primo imperatore visse quando era stato già insignito del titolo imperiale.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

Corto Sconto: Corto Maltese alla ricerca di Venezia Recensione del libro: “Corto Sconto. La guida di Corto Maltese alla Venezia nascosta” di Hugo Pratt, Guido Fuga e Lele Vianello

Il filo rosso che accomuna le recensioni dei libri della sezione Libri d’arte e di vagabondaggio è il camminare. Camminare senza sosta, passeggiare in tondo, vagare senza una meta. E nel frattempo scoprire quei posti, quegli anfratti nascosti della città che spesso sfuggono allo sguardo distratto e frenetico del turista. E nelle pagine di “Corto Sconto” questa modalità operativa del vagare senza meta ha tre personaggi principali: un uomo, un personaggio di fantasia e una città.

Vai All'articolo »
cimitero acattolico roma
Perdersi a Roma

Il Cimitero acattolico di Roma Un luogo suggestivo nella città eterna

Ancora una volta lasciamo Caravaggio alle prese con i suoi pennelli e le sue intemperanze, per scoprire un luogo davvero speciale: il Cimitero acattolico di Roma. Quando qualcuno mi domanda quale sia il mio luogo preferito nella città eterna, io non ho esitazioni. Ed esclamo: il Cimitero acattolico di Roma. La cosa potrebbe sembrare un po’ strana. Con tutti i posti che Roma offre, nessuno si sognerebbe di andare a visitare un camposanto!

Vai All'articolo »
i bei luoghi dell'italia nascosta
Libri d'arte e di vagabondaggio

Luoghi e storie straordinarie dall’Italia nascosta Recensione del libro: “I bei luoghi dell’Italia nascosta” di Claudio Venturelli

Un’intuizione. Un’intuizione che riporta alla mente un luogo incantato, rimasto sopito per anni in un angolo del cervello. Un’intuizione che diventa premessa fondamentale per un viaggio affascinante tra le contrade d’Italia. Le contrade meno battute, quelle a due passi da casa quelle che sanno destare ancora meraviglia assoluta negli occhi e nel cuore di chi riesce a vedere oltre il proprio naso. I borghi che contengono e sanno raccontare un’infinità di storie, storie straordinarie senza le quali i luoghi sarebbero soltanto dei gusci vuoti.

Vai All'articolo »
national gallery londra
1 museo in 5 opere

La National Gallery di Londra Il Rinascimento italiano oltremanica

Per la prima volta The Arteller si sposta all’estero. Nel nuovo percorso di visita 1 museo in 5 opere, andremo ad ammirare alcuni quadri della magnifica collezione della National Gallery di Londra. Salvo scoprire che il museo londinese conserva un numero straordinario di quadri dipinti da pittori italiani. Acquisiti nel corso del tempo da accorti direttori o donati alla National Gallery di Londra da lungimiranti mecenati.

Vai All'articolo »
arco di Costantino
Cronache dall'Antico

L’arco di Costantino e la memoria del miracolo della croce Una vittoria militare ricca di conseguenze storiche e religiose

Oggi vi porteremo alla scoperta di uno dei monumenti più iconici della Roma antica: l’arco di Costantino. Si erge a poca distanza dal Colosseo, nella valle tra i colli Palatino e Celio (due dei sette colli dell’antica Roma). La posizione dell’arco di Costantino, alla fine dell’attuale via di S. Gregorio, non è casuale. Sorge, infatti, su quella strada che un tempo fu un pezzo della via Triumphalis.

Vai All'articolo »
opere caravaggio roma
Perdersi a Roma

Le OPERE di CARAVAGGIO a ROMA: parte terza I quadri nella chiesa di Santa Maria del Popolo

Il nostro viaggio alla scoperta delle opere di Caravaggio a Roma è giunto alla terza puntata. Il pittore maledetto vive la sua vita violenta tra i vicoli del rione Campo Marzio. Ma a cavallo dell’anno 1600 ha tempo di dipingere la sua prima mirabile “opera pubblica”: le tre tele sulla vita di San Matteo nella cappella Contarelli della chiesa di S. Luigi dei Francesi. Il successo e il clamore suscitato da queste opere di Caravaggio a Roma, lanciano il Merisi sulla cresta dell’onda della scena pittorica romana dell’epoca.

Vai All'articolo »
raffaello sanzio il pittore divino
1 artista 1 opera

Raffaello Sanzio: il pittore divino La Scuola di Atene: storia di un capolavoro

Siamo nel pieno delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte dell’immenso pittore del Rinascimento. Il 2020 è l’anno di Raffaello Sanzio: il pittore divino. E per omaggiare al meglio l’anno di Raffaello Sanzio: il pittore divino, dobbiamo penetrare all’interno dei Musei Vaticani. Qui le Stanze Vaticane, affrescate dal grande artista di Urbino dal 1508 in poi, conservano ancora tutta la bellezza e la potenza della pittura di Raffaello.

Vai All'articolo »
fondazione di roma
Cronache dall'Antico

21 aprile 753 a.C.: la fondazione di Roma I dati storici al di là del mito

Nell’articolo che inaugura la sezione “Cronache dall’Antico” abbiamo deciso di affrontare un evento molto noto: la fondazione di Roma. Partendo dalla leggenda di Remo e Romolo daremo fondamenta archeologiche all’origine di Roma, discerneremo la storia dal mito. Che cosa comportò il rito della fondazione? Perché Romolo uccise Remo? Chi erano i primi abitanti? Che valore ha il 21 aprile del 753 a.C. come Natale di Roma?

Vai All'articolo »
la roma di piranesi
Perdersi a Roma

La Roma di Piranesi: la Chiesa di Santa Maria del Priorato Storia dell’unico progetto realizzato da Giovanni Battista Piranesi

Girovagando a passi lenti tra le strade e i colli della città eterna , oggi ci imbattiamo nella Roma di Piranesi. La Roma di Piranesi è una Roma che ritroviamo continuamente nelle sue incisioni e nei “capricci” architettonici. Formidabili sono le raccolte di vedute dove si fondono forza costruttiva dell’architettura romana, prospettiva e chiaroscuro in tratti di drammatica potenza. Giovanni Battista Piranesi, nato in Veneto nell’anno 1720, è considerato uno dei più grandi incisori di tutti i tempi.

Vai All'articolo »
Andare per le città sepolte
Libri d'arte e di vagabondaggio

LE CITTÀ SEPOLTE: UN MONDO VIVO TRA I SITI ARCHEOLOGICI D’ITALIA Recensione del libro: “Andare per le città sepolte” di Michele Stefanile

È un viaggio tra i siti archeologici d’Italia quello proposto da Michele Stefanile – archeologo subacqueo – nel libro “Andare per le città sepolte”. Ma addentrandoci tra le sue pagine scopriamo che questo viaggio si compie anche nel tempo e nella memoria degli uomini che ancora oggi vivono in contatto (non sempre positivo) con queste città del passato. Salvo scoprire che questa città sepolte sono sepolte solo di nome perché hanno ancora molto da dire e pulsano di vita propria sotto il manto dell’abbandono e della storia.

Vai All'articolo »
piazza maggiore a bologna
Capolavori e Città

Piazza Maggiore a Bologna 4 passi nel cuore della città emiliana

Nel nostro viaggio tra le meraviglie delle città italiane, oggi facciamo tappa in Piazza Maggiore a Bologna. Insieme abbiamo visitato “pezzi” nevralgici e di rara bellezza del territorio italiano. Come Spaccanapoli: il mito a cielo aperto oppure l’isola di Ortigia: la Manhattan siciliana. Senza dimenticare i Sassi di Matera e altre perle rare disseminate lungo lo stivale come Ravenna e Pienza. Oggi ci spostiamo nel centro dell’Emilia. Con la nostra lente di ingrandimento zoomiamo nel cuore della città felsinea, lì dove si apre Piazza Maggiore a Bologna.

Vai All'articolo »
opere di caravaggio a roma
Perdersi a Roma

Le OPERE di CARAVAGGIO a ROMA: parte seconda Il ciclo di San Matteo nella Cappella Contarelli

Dopo aver assistito ad alcuni dei misfatti compiuti dal pittore maledetto, continua il nostro viaggio alla scoperta delle opere di Caravaggio a Roma. Oggi andremo ad ammirare il fantasmagorico ciclo di pitture che Michelangelo Merisi realizzò nella cappella Contarelli della chiesa di San Luigi dei Francesi: la Vocazione di San Matteo, il Martirio di San Matteo e San Matteo e l’angelo.

Vai All'articolo »
milano sconosciuta paolo melissi
Libri d'arte e di vagabondaggio

Milano sconosciuta: lampi di calma nella città più frenetica d’Italia Recensione del libro: “Milano sconosciuta” di Paolo Melissi

Con questa recensione approdiamo a Milano, città frenetica ed internazionale ma con un cuore segreto. Anzi, con diversi punti ignoti ai più che Paolo Melissi prova a farci scoprire e gustare nella sua “Milano sconosciuta”. Un libricino da leggere tutto di un fiato che si muove su itinerari e registri diversi che si sovrappongono continuamente tra di loro: “Tutto concorre a creare un’idea di Milano, un’impressione in profondità, aiuta a catturare la sua aura”.

Vai All'articolo »
andrea mantegna
1 artista 1 opera

ANDREA MANTEGNA: pittore sublime e uomo bizzoso Vita pubblica e privata del pittore del Rinascimento

Dopo aver visitato il Palazzo Te a Mantova, torniamo nella città lombarda in compagnia di Andrea Mantegna. Immenso pittore e protagonista assoluto del Rinascimento nella seconda metà del ‘400, farà di Mantova la sua patria di adozione. E contribuirà in sommo grado a rendere la città sulle rive del fiume Mincio una delle meraviglie del mondo moderno: con la vicina Sabbioneta, Mantova è tutelata come patrimonio UNESCO dal 2008.

Vai All'articolo »
abbazia delle tre fontane
Perdersi a Roma

L’Abbazia delle Tre Fontane Architettura sacra e vita monastica nel cuore di Roma

Abbandoniamo per un momento Caravaggio e continuiamo il nostro viaggio nella sezione “Perdersi a Roma” con l’Abbazia delle Tre Fontane. Un luogo un po’ nascosto ma carico di storia e simboli. Un’oasi di tranquillità nel caos della città contemporanea. Qui possiamo trovare un microcosmo con le sue tradizioni, le sue regole e i suoi tempi. Regole e tempi molto diversi da quelli della città frenetica che scorre intorno al perimetro dell’Abbazia delle Tre Fontane.

Vai All'articolo »
i segreti di roma
Libri d'arte e di vagabondaggio

LE STORIE INFINITE DELLA CAPUT MUNDI Recensione del libro: “I SEGRETI DI ROMA: storie, luoghi e personaggi di una capitale” di Corrado Augias

Dopo aver letto l’ultima pagina, la sensazione che sale alla mente è quella che Corrado Augias avrebbe potuto raccontarne altre mille di storie – dall’alto del suo sapere, della sua romanità e della sua esperienza di lungo corso – oltre a quelle contenute nei quindici capitoli (più preambolo) del suo libro sulla città eterna: “I Segreti di Roma: storie, luoghi e personaggi di una capitale”

Vai All'articolo »
il tempio di possagno del canova
1 artista 1 opera

Il Tempio di Possagno del Canova Il Pantheon di tutte le arti… in provincia

Con questo articolo facciamo un’incursione nel Neoclassicismo. E ci spingiamo in un piccolo paese della provincia di Treviso circondato dai monti. Qui, su un’altura che domina il centro abitato, si erge in tutta la sua purezza architettonica: il Tempio di Possagno del Canova. Antonio Canova fu senza dubbio tra gli esponenti più celebri di quella corrente artistica nota appunto come Neoclassicismo, sviluppatasi a cavallo tra ‘700 e ‘800. Lo scultore, secondo la vulgata, fu l’ultimo grande artista nato nella penisola. Un divo ante litteram, una celebrità assoluta in vita.

Vai All'articolo »
duomo di modena
Capolavori e Città

L’EPOPEA DEL DUOMO di MODENA Lanfranco e Wiligelmo: gli artisti entrano in scena

Oggi ti parlerò di una chiesa importantissima per lo sviluppo dello stile romanico in Italia, il Duomo di Modena
e dell’epopea artistica dei due maggiori artefici di questo monumento: l’architetto Lanfranco e lo scultore Wiligelmo. L’enfasi sui nomi dei due artisti non è casuale. Il Duomo di Modena – sito UNESCO dal 1997 con la Torre Civica e Piazza Grande – è uno degli emblemi dell’architettura romanica dove emergono dalla coltre della storia i nomi dei suoi protagonisti.

Vai All'articolo »
Caravaggio David con la testa di Golia
Perdersi a Roma

Le OPERE di CARAVAGGIO a ROMA: parte prima La vita del pittore maledetto nel rione Campo Marzio

Può sembrare strano inaugurare la nuova sezione “Perdersi a Roma” con le opere di Caravaggio a Roma. L’artista non è romano ed arrivò nella città eterna pur sempre da adulto. Ma forse nessuno come Caravaggio il pittore maledetto, ha saputo far proprio lo spirito contraddittorio di questa città a cavallo tra il ‘500 e il ‘600. Nessuno come lui ha creato una empatia vitale con i sordidi personaggi della Roma popolare. Personaggi che presto si sono trasformati nei protagonisti assoluti dei suoi quadri e che rivivono continuamente nelle opere di Caravaggio a Roma.

Vai All'articolo »
gli occhi di firenze
Libri d'arte e di vagabondaggio

Gli occhi di Firenze: andar vicino per veder lontano Recensione del libro: “Gli occhi di Firenze” di Paolo Ciampi

Questo è il primo libro su Firenze che appare tra le mie recensioni. Malgrado la corposa letteratura di viaggio sulla città toscana, fino ad ora avevo avuto difficoltà a trovare qualcosa che mi ispirasse davvero. Poi, un giorno proprio alla stazione di Santa Maria Novella mi imbatto in questo libro: “Gli occhi di Firenze”. Lo prendo tra le mani, lo sfoglio velocemente e penso che è ciò che fa al caso mio. Leggo alcune righe e già nella libreria mi accorgo di aver fatto bingo.

Vai All'articolo »
la basilica di san lorenzo a firenze
Capolavori e Città

La BASILICA di SAN LORENZO a FIRENZE Il Tempio della famiglia Medici tra Brunelleschi e Michelangelo

Oggi ci addentreremo nella celebre Basilica di San Lorenzo a Firenze soffermandoci sulle opere eccelse eseguite dalla sapiente mano dei più grandi architetti del Rinascimento come la Sagrestia Vecchia del Brunelleschi e la Sagrestia Nuova di Michelangelo. La Basilica di San Lorenzo a Firenze è nota per essere il mausoleo di famiglia dei Medici, il casato che più di tutti ha contribuito alla grandezza di Firenze e alla nascita e allo sviluppo di una delle maggiori stagioni artistiche di sempre: il Rinascimento.

Vai All'articolo »
la galleria nazionale delle marche
1 museo in 5 opere

La Galleria Nazionale delle Marche ad Urbino 1 itinerario in 5 opere tra le sale del Palazzo Ducale

Oggi siamo tra le sale del Palazzo Ducale di Urbino, edificio rinascimentale tra i più belli e gloriosi d’Italia al cui interno vengono custodite le opere della Galleria Nazionale delle Marche. I 5 capolavori nel nostro consueto percorso di visita non possono non omaggiare quel periodo storico senza pari che è stato il Rinascimento italiano.
Una fase di rinnovamento e splendore che ha visto proprio Urbino diventare uno dei suoi maggiori centri propulsori.
Vedremo che tale splendore fu possibile grazie alla figura di un solo uomo che guidò la città e i possedimenti del Montefeltro dal 1444 al 1482, anno della sua morte.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

Siracusa. Dizionario sentimentale di una città: abbecedario della città siciliana Recensione del libro: “Siracusa. Dizionario sentimentale di una città” di Giuseppina Norcia

Come spesso accade nei libri sulle città, l’autore già nell’introduzione rimarca senza mezzi termini l’approccio a quel luogo, la sua personalissima lettura della città. A questa regola non sfugge Giuseppina Norcia nel suo “Siracusa. Dizionario sentimentale di una città” quando nel prologo del libro dichiara che: “Siracusa l’indomita. Ho dovuto guardarla da lontano per vederla intera, nella vertigine di un giorno di vento e vele spiegate a Newport. Perché se è vero che basta un punto di appoggio per sollevare il mondo, bisogna poi trovare la buona distanza, il braccio lungo della leva, per portarlo in alto, quel mondo, e vederlo galleggiare su di noi, come se non avesse peso”.

Vai All'articolo »
Tiziano Vecellio
1 artista 1 opera

TIZIANO VECELLIO: pittore ricchissimo e uomo accorto 1 opera del “primer pintor”: la Pala Pesaro

Uno dei più grandi pittori di sempre e dell’intera storia dell’arte. Questo è stato Tiziano Vecellio, da sempre noto semplicemente come Tiziano – il protagonista del nostro nuovo articolo. Per la sezione 1 artista 1 opera, ti parlerò di Tiziano guidandoti nei meandri di uno dei suoi capolavori assoluti: la pala Pesaro. Insieme scopriremo il lato umano dell’artista, l’apporto rivoluzionario della sua pittura ed i segreti di questo splendido dipinto che ancora oggi puoi ammirare in tutta la sua magnificenza in una chiesa di Venezia.

Vai All'articolo »
I Musei Capitolini a Roma
1 museo in 5 opere

I MUSEI CAPITOLINI A ROMA: 5 opere Breve guida tra le sale del primo museo al mondo

Con il museo di questo mese, ritorniamo nella città eterna dove abbiamo già visitato la Galleria Nazionale d’Arte Antica di Palazzo Barberini e, ben due volte, la Galleria Borghese con le opere di Caravaggio e le sculture di Bernini. Questa volta, il nostro percorso di visita in 5 opere si snoda tra le sale de “i Musei Capitolini a Roma”. Fedeli alla tradizione, anche qui ribadiremo che i Musei Capitolini a Roma sono la prima collezione pubblica mai allestita al mondo. Nel lontano anno 1471, il papa Sisto IV donava al popolo romano alcune opere bronzee di pregevole fattura e di gran significato simbolico custodite fino a quel momento nel Laterano.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

UN’ITALIA TUTTA da SCOPRIRE si NASCONDE SOTTO i NOSTRI PIEDI Recensione del libro: “Italia Segreta. Viaggio nel sottosuolo da Torino a Palermo” di Mario Tozzi

Dietro un titolo “acchiappalike” si cela un libro tutto da gustare, pieno di aneddoti e curiosità e a tratti quasi avvincente. Qui non ci sono opere d’arte e monumenti nel senso canonico del termine ma meraviglie ipogee da scoprire pian piano. Il sottotitolo – “Viaggio nel sottosuolo da Torino a Palermo” – chiarisce meglio il percorso intrapreso da Mario Tozzi – geologo, divulgatore scientifico e volto televisivo.

Vai All'articolo »
PALAZZO_TE_a_MANTOVA
Capolavori e Città

PALAZZO TE a MANTOVA: oltre il Rinascimento Breve guida al capolavoro di Giulio Romano

Oggi siamo a Mantova, uno dei centri propulsori della grande stagione del Rinascimento nella penisola italiana. E proprio in quei secoli, in città vennero eseguiti dei capolavori assoluti dell’arte italiana come la Camera degli Sposi di Andrea Mantegna o le celebri chiese di Leon Battista Alberti. Episodi artistici che permettono di annoverare la città lombarda tra le meraviglie del mondo: con la vicina Sabbioneta, Mantova è tutelata come patrimonio UNESCO dal 2008. E sarebbe impossibile parlare di questo scrigno di opere d’arte sulle rive del fiume Mincio senza parlare del celeberrimo: Palazzo Te a Mantova, capolavoro assoluto dell’architettura del ‘500.

Vai All'articolo »
1 museo in 5 opere

Pinacoteca di Brera: 5 capolavori dal Rinascimento italiano 1 percorso di visita nel museo milanese

Oggi ci immergiamo anima e corpo tra le opere di uno dei musei più importanti del nostro patrimonio artistico e culturale: la Pinacoteca di Brera a Milano e lo faremo, come sempre, seguendo un itinerario specifico e personalizzato. Questa volta, ho scelto di illustrarti 5 capolavori dipinti durante quel periodo storico senza pari che è stato il Rinascimento italiano. Una fase di assoluto rinnovamento culturale che qui, tra le sale della Pinacoteca di Brera, è splendidamente rappresentato dal punto di vista artistico nelle sue variegate declinazioni “regionali”.

Vai All'articolo »
Vicoli_Vicoli
Libri d'arte e di vagabondaggio

Vicoli vicoli: alla scoperta delle mille anime di Palermo Recensione del libro: “Vicoli vicoli. Palermo, guida intima ai monumenti umani” di Alli Traina.

In “Vicoli vicoli. Palermo, guida intima ai monumenti umani” c’è una sovrapposizione infinita di suggestioni, di atmosfere quasi irreali, di personaggi dai tratti mitici, dell’urbanistica contorta del vicolo e della bellezza abbagliante dei grandi monumenti, del degrado estremo e dello splendore massimo. Scenari caleidoscopici, un’umanità energica e vitale, contraddizioni dolci e stridenti vivono e prendono forma nei quartieri di Palermo che l’autrice di “Vicoli vicoli” descrive in prima persona.

Vai All'articolo »
Capolavori e Città

SPACCANAPOLI: IL MITO A CIELO APERTO A spasso nella storia: 7 strade, 100 monumenti e… un luogo segreto

Oggi vorrei condurti per mano lungo una strada dal fascino irresistibile dove storia, tradizioni millenarie e monumenti sublimi si incrociano con i ricordi della mia vita universitaria, quando percorrevo questo fiume umano anche più volte al giorno. Ti parlerò di Spaccanapoli, la strada più ricca e caotica di Napoli, degli immensi scrigni d’arte che vi si nascondono, delle chiese gotiche e napoletane, e delle piazze brulicanti che si susseguono lungo un tragitto caleidoscopico e a tratti irriverente.

Vai All'articolo »
Capolavori e Città

L’Isola di Ortigia: la Manhattan siciliana Piccola guida al nucleo storico di Siracusa

Una nuova puntata nel nostro viaggio sulle orme del pittore maledetto. Lo abbiamo già incontrato in una rissa furibonda tra le strade di Campo Marzio a Roma, e c’era scappato anche il morto. Poi tra gli stretti vicoli di Napoli, aggredito e sfregiato da quattro uomini in una spedizione punitiva venuta da lontano. E per inseguirlo ancora una volta nelle sue scorribande tra i porti del Mediterraneo, oggi facciamo tappa in una città siciliana ricca di fascino e mito. Siamo a Siracusa, e più precisamente su l’Isola di Ortigia, piccolo lembo di terra che si tuffa nel mare e nella storia, collegato alla terraferma tramite due ponti e pregno di infiniti tesori tutti da ammirare.

Vai All'articolo »
grand tour d'italia
Libri d'arte e di vagabondaggio

CON DAVERIO a PICCOLI PASSI nella PENISOLA Recensione del libro: “Grand Tour d’Italia a piccoli passi” di Philippe Daverio

Avevamo lasciato Philippe Daverio tra le strade e le contrade della Lombardia nel libro La Buona Strada. Lo ritroviamo con gli occhi attenti e la mente sempre aperta ai dettagli nello splendido volume intitolato: “Grand Tour d’Italia a piccoli passi”. Se già nel titolo si cela un preciso manifesto di intenti, nell’introduzione il grande critico non lesina dettagli sul programma “politico” di questo libro.

Vai All'articolo »
1 museo in 5 opere

I PRIMITIVI agli UFFIZI di FIRENZE: 5 OPERE Piccola guida alla scoperta della pittura italiana delle origini

Chi colpisce Dante col suo piede girovagando tra i gironi dell’Inferno? Che c’entra la Divina Commedia con il nostro articolo dedicato ai pittori del ‘300 italiano? A cosa si riferisce il dannato quando parla della “vendetta di Montaperti”? Lo scopriremo insieme tra poco. Per ora ti basta sapere che il percorso di oggi si snoda nelle prime sale di uno dei musei più importanti del mondo, nel nostro percorso in 5 opere dedicato alla “pittura delle origini” con i Primitivi agli Uffizi di Firenze.

Vai All'articolo »
statue di bernini
1 museo in 5 opere

5 statue di Bernini nella Galleria Borghese Una passeggiata tra le sculture del principe del Barocco

Innumerevoli sono le sculture, le macchine sceniche, le architetture e in generale le opere d’arte di Bernini a Roma.
Ma c’è un posto nella città eterna dove è possibile ammirare una serie sbalorditiva di invenzioni del principe del Barocco. Ci troviamo nel magico mondo di Galleria Borghese e proprio qui vedremo le cinque magnifiche statue di Bernini, nel nostro consueto percorso di visita “1 museo in 5 opere”.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

APPIA: UN PERCORSO NELLA STORIA COME PARABOLA DELL’ITALIA ODIERNA Recensione del libro: “Appia” di Paolo Rumiz

Tra le pieghe della storia, nella ricerca del tracciato autentico della regina viarum – l’Appia – Paolo Rumiz e i suoi compagni di viaggio compiono una discesa nell’Italia più profonda. Tra le viscere di un paese che con i suoi mille campanili contiene infinite bellezze ed altrettanti misfatti. Questo libro, senza sottotitoli e senza giri di parole, si intitola semplicemente: Appia. Ed è tante cose insieme. È un libro di cammino e di scoperta. È un libro tramite cui l’autore cerca di far prendere coscienza a tutti noi che l’Italia non è solo il Colosseo…

Vai All'articolo »
Capolavori e Città

I Sassi di Matera: storia, arte e leggende Piccola guida alla Capitale Europea della Cultura 2019

Nell’anno 1993, l’UNESCO – l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura – dichiarava: i Sassi di Matera ed il Parco delle Chiese Rupestri, patrimonio dell’Umanità in quanto “i Sassi di Matera e il Parco sono un notevole esempio di insediamento rupestre perfettamente adattato al contesto geomorfologico e all’ecosistema attraverso una continuità di oltre due millenni”. Nell’anno 2014, Matera veniva designata Capitale europea della cultura per il 2019 – prima città italiana del Mezzogiorno a ricevere questo prestigioso riconoscimento dopo Firenze, Bologna e Genova. Sembrano essere passati secoli da quel 1948…

Vai All'articolo »
1 museo in 5 opere

Leonardo agli Uffizi: tra le opere del genio universale 5 opere di Leonardo da Vinci agli Uffizi… e non solo

Siamo alle prese ancora una volta con il sommo Leonardo da Vinci – pittore, architetto, artista a tutto tondo, ingegnere, inventore, precursore del futuro e chi più ne ha più ne metta. Ma anche uomo del suo tempo, osservatore quasi maniacale della natura e della realtà che lo circondava. E proprio dall’osservazione diretta che Leonardo fece di un terribile fatto di sangue accaduto nella Firenze degli ultimi decenni del ‘400, nasce un disegno portentoso che riassume in pochi schizzi tutta la sensibilità del genio toscano.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

NAPOLI A PIEDI: 10 percorsi urbani tra mare e collina Recensione del libro: “NAPOLI A PIEDI. Guida insolita alla città” di Francesco Paolo Busco.

Anche se le guide sono spesso insolite, i percorsi contenuti nel libricino “Napoli a piedi. Guida insolita alla città” somigliano sul serio ad una sorta di esperimento di trekking urbano. E quale città poteva essere il set ideale di queste arrampicate cittadine se non Napoli, una città che da sempre ha dovuto fare i conti con dislivelli, salti di quota ed una orografia decisamente movimentata. Una città in dialettica continua tra il “sopra” e il “sotto”, tra la parte alta e quella bassa, tra la collina ed il mare.

Vai All'articolo »
1 artista 1 opera

FRANCESCO BORROMINI: TALENTO ed INQUIETITUDINE Vita, morte ed architettura del genio del Barocco

Uno dei più grandi architetti dell’età barocca e di tutta la storia dell’arte. Oggi parliamo di Francesco Borromini, il grande e geniale artista del ‘600 con un carattere sicuramente poco affabile. Solitario, scontroso ed incline alla collera, introspettivo e con tratti ipocondriaci che aumentarono sensibilmente negli ultimi anni della sua tormentata esistenza. Nello spazio di questo articolo, ti parlerò della vita e della tragica morte di questo architetto e di uno dei suoi eccezionali capolavori: la chiesa di S. Carlo alle Quattro Fontane a Roma, nota col nomignolo di S. Carlino. Ma cominciamo dalla… fine.

Vai All'articolo »
1 museo in 5 opere

CARAVAGGIO a NAPOLI: 5 OPERE a CAPODIMONTE Un itinerario di visita nel museo napoletano tra Caravaggio e i Caravaggisti

Caravaggio ha ucciso un uomo: abbandona Roma in fretta e furia e inizia una fuga rocambolesca e avventurosa che lo porterà in varie città del sud Italia, sempre braccato e sempre in pericolo costante. Il pittore lombardo si spingerà fino a Malta, nel cuore del Mediterraneo, per poi tornare indietro nella speranza di rientrare a Roma: una speranza che si dimostrerà del tutto vana. Il passaggio e la sosta, per ben due volte, di Caravaggio a Napoli furono sì brevi ma allo stesso tempo portatori di grandiose novità in campo artistico.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

ALLA SCOPERTA DEL MITO: A SPASSO TRA LE CONTRADE DI SIENA Recensione del libro: “ALLA SCOPERTA DEL MITO. Guida insolita di Siena in 17 itinerari” di Mario Tassoni.

Questa volta siamo alle prese con Siena. E a farci da Cicerone nel libro: “Alla scoperta del Mito. Guida insolita di Siena in 17 itinerari” è l’architetto Mario Tassoni. L’autore non è originario di Siena ma ha saputo leggere con somma saggezza sia la storia della città – che spesso e volentieri si fa mito – sia la tessitura urbana e i monumenti minori che costellano il territorio dentro le mura. Andiamo a vedere questa città straordinaria con gli occhi dell’autore.

Vai All'articolo »
Capolavori e Città

La CUPOLA di BRUNELLESCHI: una straordinaria impresa architettonica Storia e architettura nel cuore di Firenze

Ti parlerò oggi di una delle opere architettoniche più ardite di tutti i tempi: la Cupola di Brunelleschi a Firenze che svetta con la sua imponenza e il suo profilo inconfondibile sulla Cattedrale di S. Maria del Fiore e domina dall’alto l’intera città toscana. La cupola di Brunelleschi fu portata a termine dal celebre architetto del primo Rinascimento, quel Filippo Brunelleschi che dopo secoli di fallimenti e tentativi andati a male riesce ad ideare lo straordinario tocco finale a copertura del di Duomo di Firenze.

Vai All'articolo »
ottavio leoni ritratto caravaggio
1 museo in 5 opere

5 QUADRI di CARAVAGGIO nella GALLERIA BORGHESE Guida alle opere di Michelangelo Merisi nel museo romano

In questo articolo ci immergeremo nei terribili quadri di Caravaggio conservati nello splendido scenario del museo romano immerso nel verde, a tutti noto come Galleria Borghese. La storia del Parco, della Villa e della Galleria è legata a doppio filo con la famiglia Borghese che ebbe nel ‘600, con l’elezione al soglio pontificio di papa Paolo V Borghese, il suo apice assoluto.

Vai All'articolo »
mi.sono.perso.a.genova
Libri d'arte e di vagabondaggio

MI SONO PERSO A GENOVA tra RICORDI, SOGNI e MEMORIA Recensione del libro: “Mi sono perso a Genova. Una guida” di Maurizio Maggiani

Un sogno, un’esperienza onirica, una camminata tra i selciati dell’anima. Nel libro “Mi sono perso a Genova”, i ricordi dell’autore e la memoria della città si sovrappongono, si scambiano continuamente i ruoli fino a confondersi in visioni letterarie e fotografiche, poetiche ma mai stucchevoli, romantiche ma mai banali. I sogni guidano questi racconti, in una trama che lo stesso autore definisce “un’impresa di costruzioni onirica”

Vai All'articolo »
castello sforzesco
Capolavori e Città

IL CASTELLO SFORZESCO: breve storia del celebre monumento milanese Il rapporto di amore-odio tra Milano e la sua Rocca

Il Castello Sforzesco, ad un certo punto della sua gloriosa vita, rischiò di essere demolito. A quel punto, durante un infuocato consiglio comunale di fine ‘800, Luca Beltrami – uno dei protagonisti della nostra nuova storia – lanciò l’idea di abbattere anche il Duomo, naturalmente con spirito del tutto provocatorio. Già, perché a Milano in quegli anni si sta pensando seriamente alla possibilità di smantellare (almeno in parte) il celeberrimo Castello Sforzesco quello che oggi è considerato uno dei simboli della città, insieme al Duomo e a Sant’Ambrogio.

Vai All'articolo »
palazzo barberini roma
1 museo in 5 opere

5 CAPOLAVORI nel PALAZZO BARBERINI a ROMA La Galleria Nazionale d'Arte Antica e il trionfo della famiglia Barberini

In questo articolo andremo a passeggio tra le meraviglie di una collezione portentosa conservata nel cuore di Roma: la Galleria Nazionale di Arte Antica di Palazzo Barberini, un museo che è un vero e proprio scrigno della pittura e dell’arte italiana nel periodo compreso tra il XIII secolo e il Neoclassicismo.

Vai All'articolo »
venezia-è-un-pesce
Libri d'arte e di vagabondaggio

VENEZIA È UN PESCE… SE LA GUARDI DALL’ALTO Recensione del libro: “Venezia è un pesce. Una guida” di Tiziano Scarpa

Tiziano Scarpa è veneziano. E questa notizia biografica non è di poco conto, perché si sente forte come un treno lungo tutta la piccola (e senza dubbio alternativa) guida che ha scritto sulla sua città. “Venezia è un pesce. Una guida” non è propriamente una guida d’arte, ma l’ironia dell’autore e il suo sguardo leggero, che sa andare in profondità, permettono una lettura agevole e mai banale della città. Il libro inizia con un’immagine forte e dissacrante, e da questa stessa immagine irriverente prende il nome il libro.

Vai All'articolo »
monumento equestre Bartolomeo Colleoni
1 artista 1 opera

Andrea del Verrocchio: il maestro dei maestri Breve storia del monumento equestre a Bartolomeo Colleoni

In questo articolo parleremo del “maestro dei maestri”: Andrea del Verrocchio che nella seconda metà del ‘400, a Firenze, guidava con somma abilità una delle botteghe più floride e famose della città. Una sorta di atelier del Rinascimento, dove svolsero la loro prima formazione o collaborarono artisti immensi come Sandro Botticelli, il Ghirlandaio e il Perugino. Tra i tanti nomi illustri dell’arte rinascimentale passati “a bottega” dal Verrocchio, è impossibile non citare il più famoso di tutti: Leonardo da Vinci…

Vai All'articolo »
1 museo in 5 opere

5 OPERE al MUSEO di CAPODIMONTE di NAPOLI Tra i capolavori della Collezione dei Borbone

Le “Confessioni di Maria Carolina” – dettate in procinto di morte – sembrano essere un falso storico ormai conclamato. Ma le tinte fosche, gli intrighi di corte, le passioni carnali contenute nel testo calzano a pennello col personaggio di Maria Carolina: la regina austriaca all’ombra del Vesuvio. Tra qualche riga scopriremo qualcosa in più sulla nobildonna che da Vienna venne a Napoli. E sarà proprio lei, infatti, ad accompagnarci nel percorso di questo articolo, che si snoda tra le sale del Museo di Capodimonte, uno dei gioielli del sistema museale italiano.

Vai All'articolo »
Libri d'arte e di vagabondaggio

A SPASSO CON PHILIPPE DAVERIO tra Milano e la Lombardia Recensione del libro: “LA BUONA STRADA: 150 passeggiate d’autore a Milano, in Lombardia e dintorni” di Philippe Daverio

Philippe Daverio è narratore instancabile, si sa. Grande divulgatore, conoscitore profondo e appassionato dell’arte, della storia e del costume… ma anche un infaticabile camminatore. Il suo fantastico libricino “La Buona Strada: 150 passeggiate d’autore a Milano, in Lombardia e dintorni” è un condensato di scarpinate in giro per Milano e la Lombardia (con qualche piccolo sconfinamento) con animo aperto alla “conoscenza verticale” e con la mente e gli occhi rivolti alla ricerca delle connessioni stratificate nei tempi storici e nei luoghi fisici.

Vai All'articolo »
1 artista 1 opera

LEONARDO DA VINCI e IL CENACOLO Milano, Ludovico il Moro, un Cavallo mai terminato, Giuda ed un “vicino di casa” poco considerato

Qui toccheremo uno dei mostri sacri della storia dell’arte e dell’intera storia dell’umanità: Leonardo da Vinci. E lo faremo parlando di una delle sue opere pittoriche più famose in assoluto: il Cenacolo, che adorna – con qualche acciacco – una delle pareti del refettorio della chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano.

Vai All'articolo »
Venezia e la laguna in bianco e nero
1 museo in 5 opere

5 CAPOLAVORI delle GALLERIE DELL’ACCADEMIA di VENEZIA Piccola guida alla scoperta della pittura veneta

Con questo articolo inauguro una nuova serie del blog: qui ti parlerò di musei, di opere d’arte di eccezionale bellezza e dei grandi maestri che hanno dato vita a queste meraviglie. Selezionerò 5 opere… solo 5 opere per ciascun museo! In questi articoli il punto di vista è necessariamente personale, quindi accanto ai gradi capolavori proverò a farti conoscere anche delle opere meno note, ma dall’impatto emozionale immenso. Da dove iniziamo?

Vai All'articolo »
La statua del Mosè scolpita da Michelangelo Buonarroti
1 artista 1 opera

MICHELANGELO BUONARROTI e il MOSE’ Il genio inquieto e la statua con le corna

E’ arrivato il momento di parlarti di Michelangelo Buonarroti, uno degli artisti più famosi e geniali di tutti i tempi. Ma lo farò da un punto di vista diverso, raccontandoti quello che è un piccolo fallimento nella siderale carriera dell’artista: la Tomba di Giulio II. Se avrai un po’ di pazienza vedremo come, alla fine, dal fallimento nascerà comunque un capolavoro scultoreo assoluto… e non poteva essere diversamente al cospetto di questo talento infinito.

Vai All'articolo »
Il Paesaggio della Val d'Orcia dal loggiato del Palazzo Piccolomini di Pienza
Capolavori e Città

PIENZA La città ideale si fa reale

Addentriamoci nei meandri e nei vicoli di un vero e proprio sogno urbanistico del Rinascimento: la città ideale di Pienza, voluta dal papa umanista Pio II Piccolomini e progettata dall’architetto Bernardo Rossellino.

Vai All'articolo »
Busto dello scultore Benvenuto Cellini sul Ponte Vecchio a Firenze
1 artista 1 opera

BENVENUTO CELLINI e il Perseo Breve storia di una statua terribile

Siamo qui alle prese con un’artista geniale ma al tempo stesso uomo di pochi scrupoli e con una fedina penale non certo immacolata – ti parlerò di: Benvenuto Cellini e del suo capolavoro principale il Perseo con la testa di Medusa, semplicemente nota come il Perseo. Una statua magnifica – fusa in bronzo – che ancora oggi puoi ammirare esposta in una piazza famosissima di una delle città d’arte più belle d’Italia.

Vai All'articolo »
Dipinto con Palazzo Ducale del Canaletto
Capolavori e Città

ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DI PALAZZO DUCALE 5 capolavori del gioiello dell’architettura veneziana

In questa articolo esploreremo insieme uno dei massimi capolavori dell’architettura di Venezia: Palazzo Ducale. Da tempo immemore e per lunghissimi secoli luogo del potere politico e amministrativo della Serenissima. Ci addentreremo nei meandri delle sue mura gotiche e rinascimentali, per ammirare luoghi portentosi e opere d’arte eccelse contenute nel ventre del Palazzo. Non perdere il filo: nell’articolo li scopriremo insieme uno ad uno.

Vai All'articolo »
La Basilica di Sant'Ambrogio
Capolavori e Città

LA BASILICA DI SANT’AMBROGIO, VUOLVINIO e il segreto dell’altare d’oro Le meraviglie dell’architettura romanica… ed un piccolo segreto

In questo articolo cercherò di farti assaporare il gusto mitico di uno dei capolavori assoluti dell’architettura romanica in Italia: la Basilica di Sant’Ambrogio a Milano, e alla fine dell’articolo ti svelerò un piccolo ma prezioso segreto nascosto all’interno di questa mirabile chiesa. Un segreto che solo un attento osservatore avrà la cura di scovare… leggi l’articolo fino in fondo per scoprirlo insieme a me.

Vai All'articolo »
Busto di Costanza Bonarelli e ritratto di Gian Lorenzo Bernini
1 artista 1 opera

GIAN LORENZO BERNINI e il busto di COSTANZA BONARELLI Arte, intrighi e passioni del più grande artista del Barocco italiano

Preparati perché l’affermazione è forte. Gian Lorenzo Bernini potrebbe essere considerato… la rockstar dell’arte barocca. Il suono secco successivo a questa affermazione è quello prodotto dallo svenimento dei cultori dell’arte che stramazzeranno al suolo dopo aver ascoltato questa boiata pazzesca.

Vai All'articolo »
Chiudi il menu

“L’arte spazza la nostra anima dalla polvere della quotidianità.”
Pablo Picasso

Tra pochi minuti riceverai la mail con la Guida ai Siti Unesco d’Italia

Ps. Se non la trovi ricordati di controllare nella cartella Spam

Scarica la guida completa ai siti unesco d'italia